“Chiariamo le cose. Noi ti possediamo. Sei nostro. Possiamo farti annegare in un mare di merda così profondo da ingoiarti per sempre. Hai capito?”

- Frank Tenpenny a Carl Johnson durante la missione "Burning Desire"

Frank Tenpenny è un personaggio principale della saga di Grand Theft Auto e l'antagonista principale di Grand Theft Auto: San Andreas.

Descrizione

“Il mio lavoro è spaventare chi spaventa gli altri.”

- Frank Tenpenny a Carl Johnson durante la missione "The Green Sabre"

Agente del Dipartimento di Polizia di Los Santos (LSPD), Tenpenny, insieme a Jimmy Hernandez ed Eddie Pulaski (momentaneamente anche con Ralph Pendlebury) costituisce il C.R.A.S.H.

Nonostante sia lui che gli altri membri del C.R.A.S.H sembrino essere dei normali agenti di polizia, sono in realtà degli individui estremamente corrotti che utilizzano le loro conoscenze sulle gang che dovrebbero fermare per obbligarle a sottomettersi a loro e consegnargli parte dei loro profitti, commettendo anche regolarmente degli atti di brutalità.

Tenpenny è doppiato dal famoso attore Samuel L. Jackson, sul quale è basato anche l'aspetto fisico.

Storia

Eventi di GTA San Andreas

Tenpenny è in squadra con Eddie Pulaski ed un terzo membro del C.R.A.S.H. Prima degli eventi del gioco, tale membro è Ralph Pendlebury, che Tenpenny uccide nell'Introduzione. Prima dell'uccisione di Pendlebury, Tenpenny accoglie nel gruppo la loro recluta, Jimmy Hernandez, in una scena simile a quella del film Training Day. Sia lui che Pulaski ordinano ad Hernandez di finire Pendlebury con un colpo di pistola, mostrandogli così la loro visione distorta della situazione.

Relazione con CJ

Tenpenny conosce il protagonista del gioco, Carl Johnson, dalla morte di suo fratello Brian e CJ stesso lo chiama per nome all'inizio del gioco. A Tenpenny piace molto "sottomettere" spesso CJ per fargli capire chi comanda. Tenpenny pare avere, ovviamente, un'enorme influenza sui criminali di Los Santos, tanto che avverte Carl che "possono farlo annegare in un mare di merda così profondo da ingoiarlo per sempre" (in lingua originale gli dice che possono "cagargli in testa da così in alto che sembrerà sia stato Dio a farlo"). Vede CJ come un semplice oggetto tra le sue mani; lui e Pulaski estorcono denaro a molti membri delle Famiglie di Grove Street, tra i quali Big Smoke e Ryder, nonostante Tenpenny mostri di provare piacere nell'esercitare controllo su CJ in particolare. Ordina spesso quest'ultimo di fare il lavoro sporco al posto suo, minacciando di incolparlo dell'omicidio dell'agente Pendlebury, che lui ed Hernandez hanno ucciso meno di dieci minuti prima che Carl arrivasse Los Santos.

Affiliazioni con Gang

Nonostante Tenpenny stesso affermi di stare mettendo le gang l'una contro l'altra per eliminarle, è un attivo alleato della gang dei Ballas, i quali a differenza delle Famiglie, non si fanno scrupoli a spacciare crack. Il C.R.A.S.H ha infatti autorizzato la gang a spacciare quel determinato tipo di droga anche alle Famiglie, facendone diventare i membri dei dipendenti e mandando in frantumi la gang. Tenpenny convince anche Big Smoke e Ryder a tradire i CGF (le Famiglie), promettendo loro denaro e droga. Inoltre, Tenpenny e Pulaski hanno anche supervisionato personalmente l'omicidio della madre di CJ e Sweet, Beverley, per mano dei Ballas, spingendo così lo stesso CJ a ritornare a Los Santos. Successivamente, lui ed i suoi colleghi fermano il taxi di Carl e gli sequestrano la valigia, lasciando anche delle prove falsificate che collegherebbero CJ all'omicidio di Pendlebury, per poi minacciarlo obbligandolo a non lasciare mai la città e scaricarlo nel bel mezzo del territorio dei Ballas.

Successivamente, Tenpenny e Pulaski rapiscono CJ nel bel mezzo di un massiccio scontro tra bande all'Incrocio Mulholland (il quale termina con l'incarcerazione di Sweet e con lo stesso Tenpenny che rapisce, ovviamente, Carl per evitare che venga catturato). Il C.R.A.S.H porta quindi CJ nella rurale zona di Whetstone e lo scarica nel bel mezzo di un bosco con l'ordine di uccidere un testimone dell'FBI. Comunica anche a Carl di non uccidere Big Smoke, altrimenti l'ora imprigionato Sweet verrà messo in cella con alcuni Ballas. Lui e Pulaski si fanno vivi spesso in questa seconda parte del gioco, obbligando CJ ad occuparsi di alcuni loro problemi (come recuperare delle prove incriminanti o uccidere testimoni).

Con Big Smoke a dominare Los Santos con l'aiuto del C.R.A.S.H, la morsa di Tenpenny sulla città si stringe sempre di più. Nonostante ciò, l'FBI inizia ad interessarsi del massiccio spaccio di droga che sta avendo luogo a Los Santos. A questo punto, CJ dimostra la sua utilità a Hernandez e Pulaski, i quali stanno diventando sempre meno tolleranti dei fallimenti. A Las Venturas, Tenpenny ordina a CJ di recuperare un file dell'FBI e successivamente lo porta nel deserto, dove attacca Hernandez, colpevole di averlo tradito cooperando con gli Affari Interni ed ordina a Carl di scavare la fossa del poliziotto. Successivamente, se ne va affermando di volere andare ad "ubriacarsi e a scopare", lasciando i due sotto la sorveglianza di Pulaski, che viene successivamente ucciso da CJ.

Dopo aver preso possesso della villa di Madd Dogg, CJ scopre che Tenpenny è stato accusato di racket, corruzione, possesso ed uso di stupefacenti e di numerose violenze sessuali; tuttavia, tutti i testimoni sono spariti o sono stati uccisi dallo stesso CJ e Tenpenny viene così assolto. Tale evento scatena una vera e propria rivolta all'interno di Los Santos.

Morte

“Coraggio bastardi! Vi farò fuori tutti quanti. Siete fottuti! Fottuti! Questa città è mia! Ehi, da questa parte! Agente a terra! Andiamo! EHI! Stronzi! Non capirete mai quello che ho fatto! Cinquanta come me e questa città funzionerebbe. Mi sono liberato dell'immondizia! CE L'HO FATTA! E lo farò ancora...”

- Le ultime parole di Frank Tenpenny prima della sua morte nella missione "End Of The Line"Tenpenny cerca quindi di fuggire da Los Santos in aereo per sfuggire alle rivolte con una valigetta piena di soldi frutto dello spaccio di Big Smoke. Arriva proprio dopo la morte di quest'ultimo per mano di CJ, comunicandogli di avere delle nuove reclute ora alle quali è pronto a far aprire gli occhi. Tenpenny provoca quindi un incendio nel Palazzo del Crack di Smoke sperando di uccidere Carl nell'esplosione per poi fuggire con un camion dei pompieri. Tuttavia Sweet si aggrappa alla scaletta del mezzo, venendo poi salvato dal fratello, che si lancia all'inseguimento.

Nel filmato conclusivo della missione, Tenpenny perde il controllo del mezzo e precipita dal cavalcavia, atterrando esattamente al centro di Grove Street. L'uomo, ferito gravemente, esce all'esterno e chiama i rinforzi. Dopo essersi accorto che, tuttavia, non accorre nessuno, maledice le forze di polizia, affermando che con "cinquanta come lui" Los Santos funzionerebbe, per poi soccombere alle sue ferite. CJ ed il resto del gruppo esaminano quindi il cadavere, sebbene Sweet ordini di non toccarlo per far credere alla polizia che sia morto in un incidente stradale. Prima di andarsene, The Truth dice a CJ che ha appena "battuto il sistema", cosa che nemmeno lui era mai riuscito a fare. Nella scena conclusiva, CJ si piega, indica il cadavere di Tenpenny per poi affermare in modo compiaciuto: "Ci vediamo in giro. Agente." Alla radio viene poi comunicato che il corpo di Tenpenny è stato mutilato e denudato dai senzatetto.

Personalità

Frank è un agente di polizia corrotto ed è raffigurato come un uomo violento, sadico, insensibile ed impulsivo. Utilizza spesso Carl come proprio "cagnolino", facendo fare a lui tutto il lavoro sporco al posto suo. Tenpenny è anche arrogante e spietato e si arrabbia spesso se le cose non vanno per il verso giusto. Ha anche aiutato sia i Vagos che i Ballas ad indebolire gli Aztecas e le Famiglie per poter guadagnare più potere e rispetto ai loro occhi, invece che impedire loro di commettere crimini.

Frank Tenpenny sembra anche farsi pochi a commettere violenze verbali o fisiche nei confronti delle altre persone, addirittura facendolo volentieri. Prima della missione "End Of The Line", si rende conto che Carl ormai non è più sotto il suo controllo e decide così di ucciderlo, fallendo.

Apparizioni

  • The Introduction
  • In The Beginning
  • Running Dog
  • Wrong Side Of The Tracks
  • Catalyst
  • Madd Dogg's Rhymes
  • Burning Desire
  • Gray Imports
  • The Green Sabre
  • Badlands
  • Body Harvest
  • 555 We Tip
  • Snail Trail
  • Misappropriation
  • Freefall
  • High Noon
  • End Of The Line (morte)

Galleria

Curiosità

  • Tenpenny è stato posto al trentacinquesimo posto da PC World nella lista de 47 "Antagonisti più diabolici nei videogiochi".
  • Tenpenny è basato sul poliziotto corrotto realmente esistito e membro del reale C.R.A.S.H di nome Rafael Perez.
  • Quasi tutti i filmati dove Tenpenny compare possiedono la stessa musica di sottofondo (https://youtu.be/G7sPP1V9dEE).
  • Frank Tenpenny è molto simile a Steve Haines, antagonista secondario di Grand Theft Auto V.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.